Fawn Lily e l’ultra sensibilità

Fawn Lily, fiore californiano della linea FES, in arte botanica Erythronium purpurascens, presiede a delle caratteristiche molto particolari. Solamente osservando la Segnatura della pianta (un bulbo della famiglia delle Liliacee), si nota la delicatezza del fiore, e quindi dell’effetto stesso del rimedio. Fawn Lily volge il suo sguardo verso la terra, ma con petali attirati dal cielo, dall’alto del suo essere; in effetti si tratta di una personalità altamente spirituale, il cui potenziale è enorme, ma non correttamente utilizzato in quanto tende, per natura, all’isolamento dal mondo, ad una eccessiva introspezione e a stati meditativi che innalzano ma che, allo stesso tempo, allontanano dalla praticità della terra e dal coinvolgimento con il mondo (che osservano dall’alto verso il basso).

Di fatto, il potenziale di questa personalità è per il mondo, rivolta agli altri, poiché solo per se stessa il suo potenziale è sovra elevato: essa è in grado di aiutare gli altri a sviluppare una coscienza e un viaggio interiore per la cura del sé, delle proprie fragilità – in quanto di fragilità, la personalità Fawn Lily, se ne intende benissimo – e di accettarle completamente. Questo rimedio aiuta a fortificare una personalità introversa e particolarmente sensibile, fortemente spirituale, ad accettare se stessa, ad affrontare il coinvolgimento e il confronto con il mondo portando la propria esperienza sottile nella praticità della vita quotidiana, insegnando e adeguando i valori spirituali con situazioni reali, attive, concrete, domestiche e urbane.

L’ultra sensibilità di Fawn Lily può manifestarsi in una freddezza emotiva come conseguente arma di difesa: il rovescio adeguato di questa medaglia, come atto di purificazione e decongestionamento, sarebbe dato da un’affermazione che incita, come suggerisce qualcuno … : 

” … la mia debolezza è uno stile di combattimento!”

Fawn Lily riporta ad una profonda consapevolezza di sé nell’atto di un’ultra sensibilità che consente di passare da una solitudine spirituale al confronto con la frenesia e la durezza del mondo, condividendo a piene mani le proprie doti con il prossimo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: