CHAKRA E RIMEDI FLOREALI

In questa sezione condivido corsi specifici circa il sistema dei chakra e l’uso dei fiori di Bach e fiori californiani.
Ogni chakra corrisponde a specifiche frequenze.
Con l’aiuto dei rimedi floreali è possibile riportare equilibrio ad ogni chakra.

 

Se partiamo dal presupposto che un disagio nella vita quotidiana è lo specchio di un disagio interiore, allora dovremmo indagare in quale dei sette chakra risiede questo disagio.

Il sistema dei chakra è legato alla famiglia.

 

MULADHARA sede della radice

Temi trattati:

  • madre, matrici, radici
  • il padre e la fiducia
  • radicamento e incarnazione
  • abbondanza e denaro
  • rimedi utili per il corpo fisico

Breve estratto del corso:

“Lavorare con il sistema dei chakra è come intraprendere un viaggio dentro se stessi: è un viaggio dove l’unica meta è quella della scoperta e del miglioramento di se stessi. Se partiamo dal presupposto che un dolore fisico sia lo specchio di un disagio interiore, allora dovremmo indagare di quale dei sette chakra e in quale livello risieda questo disagio…..Il conflitto si trova all’interno, non all’esterno.”

SVADHISTHANA, dolcezza delle emozioni

Temi trattati:

  • il ricatto emotivo
  • confini
  • decisioni
  • colpa e peccato
  • l’ombra
  • sessualità

Breve estratto del corso:

L’acqua può essere cheta e improvvisamente risalire; può essere stagnante (nelle paludi prolificano piante carnivore, alligatori, piranha); può essere mossa come il mare a forza otto o calma  come un lago di montagna di origine vulcanica. Ogni bacino idrico ha i suoi confini; là dove questi non esistono o dove si rompono è tragedia, oltre che svuotamento. Il rapporto che si vive con l’acqua è il rapporto che si ha con le proprie emozioni. Il secondo chakra presiede ai confini emotivi, confini necessari per la costituzione di una sana identità emotiva. Un confine non rispettato è un’invasione e la storia ci racconta che le tutte le invasioni sono sfociate in guerre o in sottomissioni …..

L’abuso emotivo può trasformarsi nel peggiore nemico di chi lo subisce, più spesso perché quella stessa modalità viene riproposta nei confronti di qualcun altro….

A cosa serve il ricatto emotivo? A provocare sensi di colpa e il senso di colpa uccide.”

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: