Prunella Vulgaris e il suo alto potere di guarigione: vi presento Self-Heal

La Prunella vulgaris o Brunella vulgaris comunemente chiamata anche morella, è una pianta estremamente comune su tutto il territorio italiano; è diffusa in Asia, Nord America, Europa e facilmente naturalizzata in alcune aree dell’Africa e dell’Australia. E’ una pianta semplice, ma che la Natura ha deciso di farci trovare quasi ovunque disponibile. Perché?

E’ possibile utilizzare tutta la pianta, in ogni sua parte. Le sue proprietà officinali sono antinfiammatorie, astringenti, cicatrizzanti. E’ un ipoglicemizzante (diminuisce la glicemia) in uso farmaceutico o erboristico; è possibile utilizzarla in infuso; come decotto per gargarismi e sciacqui alla bocca in caso di infiammazioni o ulcere alle gengive, infiammazioni della gola, infiammazioni alla lingua. Il macerato veniva anticamente utilizzato per guarire piaghe (astringente). CONSULTARE UN FARMACISTA-ERBORISTA PER I CORRETTI UTILIZZI.

A livello omeopatico (in italiano non ho trovato fonti!) guarisce diversi tipi di infezione acuta o cronica, è utile per aiutare le basse difese immunitarie da virus, batteri, cancro, HIV e malattie auto immuni (Fonte: https://www.littlemountainhomeopathy.com/ ). CONSULTARE UN MEDICO-OMEOPATA PER L’UTILIZZO NELLE CORRETTE FORMULAZIONI.

Mentre da un punto di vista psichico c’è Self -Heal (rimedio californiano FES) che, faccio notare, è la traduzione inglese della Prunella vulgaris (sapete che gli inglesi hanno tradotto i nomi latini delle piante spesso in base alla loro funzione pratica) che significa auto – guarigione.

Il rimedio floreale Self-Heal invia a tutto il corpo un segnale di auto guarigione affinché le cellule si sintonizzino su quel messaggio e operino per essere o tornare in buona salute.

“Nessuna terapia può apportare una vera guarigione se l’individuo non è stimolato e motivato interiormente a cercare e affermare l’integrità della vita.”

… affermano i coniugi Kaminski nel “Repertorio delle essenze floreali”, ed è proprio così. Chi vuole guarire ha più probabilità di raggiungere in fretta i risultati rispetto a chi, preso dal negativismo delle situazioni, afferma a se stesso che non ne uscirà mai più o chissà quando. Il sistema immunitario ascolta: le cellule (50 trilioni in un solo corpo umano, afferma Bruce Lipton) sentono benissimo in che stato è … lo stato d’animo!

L’auto guarigione è una responsabilità personale. La salute interiore non è delegabile a nessuno diverso da noi stessi. 

Self-Heal ripristina l’integrità, dona un senso di benessere inteso come cura e premura di se stessi.

Quando andrebbe assunto? Spesso, o sempre. Il corpo è il mezzo di trasporto dell’anima e va tenuto in buono stato, nella buona e nella cattiva sorte.

E’ ottimo l’abbinamento Self-Heal + Echinacea(FES)

Prunella vulgaris var. lanceolata

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: